lunedì 21 novembre 2011

EZ, Peggy, TANCREDI e noi!

Ci siamo tutte incontrate alle 10am nel "coffee shop" del museo Lu.C.C.A. e tra un caffè, un tè caldo e un vassoio di pasticcini mignon abbiamo chiacchierato e ci siamo conosciute un po'. Verso le 10.30 la visita alla mostra, e quando Francesca mi ha mostrato quest'opera di Tancredi, ho capito che la mia intuizione di abbinare l'EZ workshop sulla maglia alla mostra "Carte Rivelatrici" tratta dalla Peggy Guggenheim Collection è stata quella giusta!

Francesca ed io abbiamo immediatamente visto in questo quadro un "imparaticcio" di punti di maglia: pied-de-poule, punto legaccio, punto rasato, trecce... che bello! Non appena tornata a casa ho cercato un'immagine dell'opera in internet e ho trovato questa qui sul sito Guggenheim-Venice.it. Oltre quella di Tancredi, la mostra ci ha "rivelato" moltissime altre opere d'arte contemporanea, offrendoci uno sguardo sul fermento della creatività della prima metà del novecento. Ed era lo stesso periodo in cui anche Elizabeth Zimmermann, in Germania, cominciava a vendere alcuni suoi capi in cambio di soldi o lana , per poi diventare una delle progettiste di capi d'abbigliamento in maglia più apprezzati negli USA. 


Dopo la visita alla mostra, ci siamo fermate nel laboratorio/ludoteca del museo per vedere alcuni esempi di cappelli fatti sui modelli della Zimmermann: il Panache e l'Horizontal Brimmed (soggetti del workshop), ma anche il Maltese Fisherman's Cap e il Three Spiral Hat. Siccome il workshop era incentrato su alcune tecniche che EZ usava nella costruzione dei cappelli, ho voluto far vedere alcuni esempi in proposito. Devo dire che ci siamo anche divertite a provare i vari modelli!



Serena, Lucia, Daniela
Daniela


Serena, Lucia

Francesca, Serena, Lucia
Lucia




A mezzogiorno siamo tornate al coffee shop per gustare un delizioso buffet freddo a base di torte salate, crostini, insalate, formaggi e miele, verdure al forno e altre specialità tipiche della zona. Durante la pausa pranzo abbiamo parlato dei modelli che avevamo scelto di fare e mentre le altre finivano il caffè io sono salita al laboratorio per fare gli ultimi preparativi prima del workshop vero e proprio.




Abbiamo lavorato dalle 13 fino ad oltre le 17, ognuna sul proprio cappello. Ho spiegato le varie tecniche, prima per il Panach e poi per l'Horizontal Brimmed. Le partecipanti hanno cominciato a fare i campioncini o "swatch" per misurare e adattare la loro tensione di lavorazione, per poi avviare i loro lavori. Da parte mia ho percepito un ottimo spirito di collaborazione e una complicità tutta femminile. E' stato un pomeriggio di lavoro ma anche di chiacchere e battute. Abbiamo parlato di maglia e non solo. Ringrazio tutte per aver aiutato ad avverare il mio sogno di fare un workshop sulla mitica Elizabeth Zimmermann!




Spero che possiamo incontrarci di nuovo, anche con nuove amiche, per continuare il nostro studio sulla tecniche della Zimmermann.












Nessun commento: